2021.05.14

Una dura notizia da seguire.

Tutto ciò di cui hai bisogno è una notizia e un sogno.

Macron vince le elezioni legislative e implementerà gradualmente le riforme fiscali in futuro

Macron vince le elezioni legislative e implementerà gradualmente le riforme fiscali in futuro

Macron vince le elezioni legislative e implementerà gradualmente le riforme fiscali in futuro-0

  Li Hongtao, giornalista del Paris Telegraph dell'Economic Daily, ha riferito: L'11 giugno, ora locale, è iniziato il primo turno di votazioni per le elezioni dell'Assemblea nazionale francese. Secondo le statistiche preliminari, il movimento "Republic Forward" guidato dal nuovo presidente Macron ha ottenuto circa il 32% dei voti, classificandosi al primo posto tra i partiti partecipanti. In futuro, potrebbe occupare dai 400 ai 440 seggi sui 577 seggi del Assemblea nazionale.

Macron vince le elezioni legislative e implementerà gradualmente le riforme fiscali in futuro-1

  Questa vittoria "schiacciante" consentirà a Macron di "migliorare ulteriormente" l'assetto politico dei primi giorni di insediamento e getterà anche una solida base per il suo futuro piano di riforme. Secondo l'analisi, man mano che il potere di Macron nell'Assemblea nazionale si stabilizzerà, il nuovo governo francese sopprimerà ulteriormente l'interferenza dei partiti politici con idee politiche diverse sul processo di riforma. Consolidare le forze di tutte le parti per superare le "malattie ostinate" in campo economico e sociale come le "riforme della legge sul lavoro", la "riduzione dei deficit fiscali" e la "legislazione antiterrorismo" che affliggono la Francia da molti anni. Qualche giorno fa, Macron ha deciso di posticipare l'attuazione della politica di ritenuta alla fonte e di pagamento dell'imposta sul reddito attuata nel gennaio 2018 a gennaio 2019.

Macron vince le elezioni legislative e implementerà gradualmente le riforme fiscali in futuro-2

   Alcuni media francesi hanno commentato: “Al fine di garantire l'effetto della riformaMacron è sempre stato cauto riguardo agli aggiustamenti fiscali e adotterà una transizione costante per dispiegarli gradualmente. In futuro, con la fine delle elezioni legislative, il potere politico del nuovo governo si stabilizzerà gradualmente e verrà gradualmente attuata anche la "visione di riforma" del nuovo presidente. "In termini di riforma fiscale, Macron una volta ha proposto nella piattaforma della campagna presidenziale di aumentare di 1 il contributo per la previdenza sociale generale (CSG). Tra il 7% e il 7,9% e il 9,9%, e per bilanciare le future entrate fiscali posti vacanti causati dalla riduzione dei contributi sociali dei dipendenti e dei datori di lavoro.

Macron vince le elezioni legislative e implementerà gradualmente le riforme fiscali in futuro-3

   In Francia, i contributi di previdenza sociale generale sono una delle principali fonti di fondi di previdenza sociale, che vengono detratti direttamente dalle voci di reddito dei residenti tramite pagamento, ma i sussidi familiari di base o i sussidi di solidarietà all'occupazione (RSA) possono essere esentati dal pagamento.

Macron vince le elezioni legislative e implementerà gradualmente le riforme fiscali in futuro-4

  I media francesi hanno commentato che il piano di riforma fiscale di Macron nel suo insieme può essere diviso in due parti: una è esentare i dipendenti delle imprese private dai contributi sociali in termini di assicurazione medica e assicurazione contro la disoccupazione, aumentare il loro reddito di base e aumentare il loro potere d'acquisto; l'altra è passare Aumentare i contributi generali di previdenza sociale per compensare la riduzione dei contributi sociali,Al fine di mantenere l'equilibrio delle entrate fiscali complessive.

Macron vince le elezioni legislative e implementerà gradualmente le riforme fiscali in futuro-5

Queste due importanti riforme evidenziano il desiderio di Macron di adeguare l'aliquota fiscale generale della previdenza sociale, cambiare la situazione attuale dei fondi di previdenza sociale eccessivamente dipendenti dal reddito salariale delle persone, espandere la base di raccolta e condividere le tasse in modo equo. .